Linee Guida ESC per il trattamento delle Valvulopatie In queste Linee Guida viene esaltato il ruolo dell’Heart Team, formato da cardiologi, cardiochirurghi, anestesisti, geriatri, ecocardiografisti, radiologi, per assicurare al paziente complesso, fragile l’ottimale trattamento.
La TAVI dovrebbe essere considerata per quei pazienti con alto rischio chirurgico per vari motivi come aorta a porcellana o probabile mismatch paziente/protesi.
Gli ormoni natriuretici possono essere l’aiuto nello stratificare il rischio dei pazienti con stenosi aortica, che possono beneficiare della sostituzione valvolare.
Alla fine di ogni capitolo c’è un sommario dei punti chiave con il livello di evidenza e bisognerebbe focalizzare l’attenzione sulla Classe I , perché si tratta di indicazioni valide per tutti i pazienti e la Classe III, perché viene indicato ciò che è da evitare.

Dott.ssa Giuseppina De Benedittis