Linee Guida ESC AMI-STEMI 2017
Rispetto alle precedenti, pubblicate nel 2012, l’accesso radiale per la PTCA è passato dalla classe di raccomandazione IIa a I, così come l’uso di stent medicati rispetti ai metallici.
La completa rivascolarizzazione in pazienti con malattia multivasale è passata dalla classe III alla IIa, perché ci sono stati trials che hanno dimostrato che riduce gli interventi ripetuti. Quale sia il momento ottimale, durante l’angioplastica primaria o dopo, non è ancora stato, però, chiarito.
Sono stati eliminati tutti i termini che riguardano i tempi dopo la diagnosi di IMA-STEMI ma non sono ancora noti il ritardo della PTCA primaria oltre il quale non ci sono benefici ed il momento in cui si dovrebbe fare subito la fibrinolisi invece della PTCA.
Ulteriori ricerche cliniche e precliniche sarebbero necessarie per individuare altre terapie oltre alla PTCA primaria, che riducano l’estensione del danno miocardico irreversibile, uno dei maggiori predittori di prognosi a lungo termine come scompenso cardiaco e mortalità.
Dott.ssa Giuseppina De Benedittis